Bolidi e trattori gli uni accanto agli altri nell’area test dedicata a esercizi su pista fuoristrada realizzata da Enama presso il Franciacorta International Circuit di Castrezzato (BS)

In Franciacorta il primo circuito per trattori

In preparazione corsi di guida sicura per trattoristi e formatori
0
12

Franciacorta-circuitI Contoterzisti UNCAI hanno avuto la possibilità di collaudare la nuova area test dedicata a esercizi su pista fuoristrada realizzata, presso il Franciacorta International Circuit (nella foto) a Castrezzato (BS), da ENAMA, l’Ente Nazionale di Meccanizzazione Agricola che vede tra i membri del suo Cda lo stesso presidente UNCAI Aproniano Tassinari in rappresentanza di Confagricoltura.
Il tracciato, unico in Italia nel suo genere, nasce per soddisfare le esigenze di training e di sicurezza nel settore delle macchine agricole. Il percorso si sviluppa accanto all’autodromo di quasi 3000 metri dove sfrecciano Ferrari e Porche, e permette di effettuare, con trattrici, attrezzature e rimorchi, esercizi a diversi livelli di difficoltà, con diverse pendenze laterali e verticali, risalti, simulazioni di superamenti e attraversamenti di fossi, riproducendo situazioni reali di potenziale rischio. Durante la presentazione dell’area test, il Presidente del Franciacorta International Circuit, Dott. Giulio Mazzola, ha sottolineato che, oltre all’area già attrezzata, l’Autodromo mette a disposizione di ENAMA un’ulteriore superficie di 60.000 m2, pianeggiante e non, dove effettuare altri esercizi e sviluppare nuove iniziative.
I corsi di guida sicura – ha quindi illustrato Roberto Limongelli di ENAMA – sono orientati a fornire attraverso distinti moduli, ai formatori, agli operatori professionali e a quanti intendano avviare un’attività agricola, una corretta tecnica di guida, per raggiungere un elevato livello di sicurezza durante l’uso delle macchine in strada e in campo”. Su richiesta saranno implementati corsi modulati in base alle richieste di operatori, formatori e associazioni di categoria con ricadute a vantaggio di tutta la filiera sulla qualità e la sicurezza in ambito agricolo. Un corso di guida sicura è, infatti, il miglior investimento per tutta la durata della vita lavorativa di un operatore che saprà come comportarsi ogni qual volta si verifichi una condizione di pericolo: “Calarsi in esercitazioni che propongono situazioni diverse dalla routine – ha aggiunto l’istruttore di ENAMA Valter Leonardi permette agli operatori di sviluppare una maggiore manualità e capacità tecnica nell’uso di trattrici e di affrontare con maggiore decisione e in sicurezza qualsiasi tipo di situazione, così come avviene nei corsi di guida sicura che insegnano a sterzare e tenere la vettura su resine o frenare quando l’automobile è colpita da violenti getti d’acqua”. L’Autodromo ed ENAMA mettono a disposizione, in prossimità dell’area prove, anche aule attrezzate per un adeguato e confortevole svolgimento delle lezioni teoriche.
A breve sarà ultimata una bretella di collegamento autostradale che renderà ancora più agevole raggiungere l’Autodromo dai vicini aeroporti di Milano e Bergamo. Una prospettiva che apre degli scenari in vista di Expo, per l’interesse che può generare una struttura in grado di offrire a contoterzisti e agricoltori di tutto il mondo corsi di guida sicura su trattori abbinati a giri in pista su bolidi capaci di raggiungere i 300 km/h, per un mix di lentezza e  velocità abbinate agli stessi concetti di sicurezza e precisione di manovra.