Una soluzione innovativa di possibile applicazione in cantina

Cavitare per stabilizzare

La cavitazione idrodinamica per il controllo degli agenti microbici nelle bevande
0
10

Apertura_portaleLa permanenza di attività microbiologica nei liquidi alimentari è una delle criticità dei processi di produzione, dato il notevole rischio di sviluppo non solo di metaboliti con impatto negativo sulle proprietà organolettiche e qualitative, ma soprattutto per il potenziale rilascio di composti tossici per la salute umana. Il processo di stabilizzazione microbiologica delle bevande alimentari richiede quindi estrema cura e attenzione al fine di abbattere la totalità di microrganismi come lieviti o batteri presenti in soluzione. Per quanto riguarda il trattamento dei liquidi alimentari, in particolare l’omogeneizzazione e la pastorizzazione, mentre la prima viene realizzata mediante miscelatori meccanici, per la pastorizzazione il metodo di gran lunga più utilizzato è quello termico, che consiste…

L’ARTICOLO COMPLETO A FIRMA DI LORENZO ALBANESE ET AL. E’ PUBBLICATO A PAGINA 52 DEL FASCICOLO 6/2015 DI VQ. PER ACCEDERE ALLA RIVISTA ONLINE E’ NECESSARIO ESSERE ABBONATI.
VAI ALLA PAGINA DEGLI ABBONAMENTI

PER APPROFONDIRE

(Approfondimenti a cura degli Autori)

Reattori a cavitazione stazionari: lo stato dell’arte

Un riferimento sullo stato dell’arte dell’uso di reattori a cavitazione stazionari per la pastorizzazione e l’omogeneizzazione del latte e di altri liquidi alimentari, tra cui il succo di mela, è il progetto di ricerca internazionale FCHR (http://www.fchrtechnology.com/), finanziato dalla Unione Europea, che si propone tra gli obiettivi principali la realizzazione della pastorizzazione e dell’omogeneizzazione in un singolo processo, puramente meccanico e scalabile, a temperature ridotte, preservando la sicurezza e un grado maggiore di caratteristiche sensoriali e di freschezza, nonché ottenendo una riduzione dei costi energetici dei suddetti processi, quest’ultima stimata intorno al 15%.

Risultati delle prove di stabilizzazione con tecnologia HC

Tab-cavitazione

Riferimenti bibliografici

Albanese, L., Ciriminna, R., Meneguzzo, F., Pagliaro, M. (2015) “Energy efficient inactivation of Saccharomyces cerevisiae via controlled hydrodynamic cavitation”, Energy Science & Engineering, 3(3), pp. 221–238, 02/2015.
Meneguzzo, F., Albanese, L., Crisci, A., Lanini, G. M., Tagliaferri, G., Gozzini, B., Zabini, F. (2012) “Una nuova tecnologia abbatte i costi per scaldare la serra”, L’Informatore Agrario n. 48/2012, pp.45-49.
Ngadi, M.O., Mohsin, B.L., e Kassama, L. (2012), “Emerging technologies for microbial control in food processing”, in Green Technologies in Food Production and Processing. Springer US, pp. 363-411.
Gogate, P.R. (2011a), “Theory of Cavitation and Design Aspects of Cavitational Reactors”, in Theoretical and Experimental Sonochemistry Involving Inorganic Systems, Springer Netherlands, pp. 31-67.
Gogate, P.R. (2011b), “Application of Hydrodynamic Cavitation for Food and Bioprocessing”, in Ultrasound Technologies for Food and Bioprocessing, Springer New York, pp. 141-173.
Milly, P.J., Toledo, R.T., Kerr, W.L., e Armstead, D. (2008), “Hydrodynamic Cavitation: Characterization of a Novel Design with Energy Considerations for the Inactivation of Saccharomyces cerevisiae in Apple Juice”, Journal of Food Science, 73(6), pp. M298-M303.
Milly, P.J., Toledo, R.T., Harrison, M.A., e Armstead, D. (2007), “Inactivation of Food Spoilage Microorganisms by Hydrodynamic Cavitation to Achieve Pasteurization and Sterilization of Fluid Foods”, Journal of Food Science, 72(9), pp. M414-M422.